TEATRI SOTTERRANEI, “LA PARABOLE DI “ANTIGONE” AL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE

TEATRI SOTTERRANEI, “LA PARABOLE DI “ANTIGONE” AL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE

Dal 26 al 29 dicembre, alle ore 19.30, al Museo Archeologico Nazionale degli Etruschi di Frontiera, nell’ambito del progetto “Teatri sotterranei”, sarà rappresentata, in uno scenario assolutamente inedito, “La parabola di Antigone”, di Anna Rotunno, con Paola Senatore, Andrea Palladino e Rocco Giannattasio, per la regia di Andrea Carraro.

Lo spazio museale interrato, che ospita l’eccezionale tomba dipinta risalente al III secolo a.C., nota come la “tomba della donna con ombrellino”, diventa idealmente la caverna in cui si consumano il dramma della principessa tebana e le sue ultime ore di vita.

Un’occasione unica per ammirare i dipinti di una sepoltura giunta intatta fino a noi dopo 2300 anni, che amplificherà atmosfere e suggestioni del testo teatrale, creando uno speciale rapporto di empatia con gli spettatori.

La suggestiva location consentirà l’accesso di soli 43 spettatori, pertanto è richiesta la prenotazione al numero 345.4679142 (ingresso euro 10).

“Un nuovo e straordinario appuntamento – afferma il Sindaco Ernesto Sica – che dà lustro al nostro territorio e al nostro Museo Archeologico Nazionale, sempre più casa della cultura, dell’accoglienza, dell’arte e dei grandi eventi”.

“Il nostro Museo – conferma l’Assessora Lucia Zoccoli – si pone al centro dell’attenzione nazionale presentando un’iniziativa davvero eccezionale proprio nella location che ospita la scoperta più bella. E’ doveroso, in tal senso, rivolgere un ringraziamento al regista Andrea Carraro, per la grande caparbietà nel mettere in scena questo lavoro stupendo, e la Direttrice Gina Tomay, per la sinergia e l’impegno quotidiano”.

“Come si fa a non capire – si chiede il regista Andrea Carraro – che il colpo di fortuna che ha investito questa Città è incredibile? Ma l’avete vista la tomba della donna con l’ombrellino, unica al mondo?”.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *