PONTECAGNANO FAIANO: PRIMO INCONTRO TAVOLO DI CONCERTAZIONE CON LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

PONTECAGNANO FAIANO: PRIMO INCONTRO TAVOLO DI CONCERTAZIONE CON LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Tavolo di concertazione a Palazzo di Città con le attività produttive

Il Sindaco Sica condivide le istanze delle associazioni di categoria e annuncia:

“Rivoluzione nella gestione della raccolta dei rifiuti sul nostro territorio”

 

“Un confronto davvero positivo con i rappresentanti delle forze produttive. Si apre concretamente un rinnovato percorso di condivisione finalizzato ad approfondire il reale fabbisogno del nostro territorio per una maggiore tutela del tessuto economico locale e, quindi, per definire una rimodulazione maggiormente sostenibile dei tributi”.

A dichiararlo il Sindaco Ernesto Sica in merito al primo incontro del tavolo di concertazione, promosso dalla Confcommercio di Pontecagnano Faiano e sostenuto dalle altre associazioni di categoria, che si è svolto ieri sera a Palazzo di Città.

Per il Comune, insieme al Primo Cittadino, erano presenti l’Assessore alle Attività produttive Francesco Pastore, il Consigliere Comunale Giuseppe Lanzara e una rappresentanza dei tecnici dell’Ente.

Quali referenti delle attività produttive del territorio, invece, c’erano il Presidente della Confcommercio di Pontecagnano Faiano Paolo Ferro, il Presidente del Centro Commerciale Naturale “Pontecagnano C’Entro” Maria Giannattasio e il Vice Presidente di Federalberghi Confcommercio Gennaro Petretti, che hanno costituito il gruppo di lavoro con il pieno sostegno del Presidente provinciale del Sindacato Italiano Balneari Alfonso Amoroso.

Attenzione puntata, in particolare, sulla Tari, per la quale le associazioni di categoria hanno chiesto una rimodulazione delle aliquote che, quest’anno, non hanno fatto registrare alcun ritocco verso l’alto.

Ribadendo la massima apertura al dialogo, il Sindaco Ernesto Sica annuncia importanti novità. “Ci aspetta – afferma il Primo Cittadino – una rivoluzione imminente per quanto concerne la gestione della raccolta dei rifiuti sul nostro territorio con una riorganizzazione del servizio che passa anche attraverso una maggiore autonomia. E’ una decisione non più procrastinabile che ufficializzeremo nelle prossime ore ed è sicuramente rafforzata, oltre che da una serie di criticità oggettive, dalle istanze avanzate proprio dalle forze produttive del territorio che intendiamo recepire e sviluppare per favorire maggiori condizioni di vivibilità, tutele e sostenibilità”.

“Abbiamo esposto i contenuti della nostra richiesta – dichiara il Presidente della Confcommercio di Pontecagnano Faiano Paolo Ferro – sottolineando la difficile sostenibilità per le attività commerciali di un tributo come la Tari,  che va necessariamente ridotto. Pertanto, sulla scia di quanto evidenziato dall’Amministrazione nel corso dell’incontro,  riteniamo quanto mai opportuna e inderogabile la predisposizione di atti che diano una boccata di ossigeno ai commercianti. L’Amministrazione, che ringraziamo per la disponibilità, ci ha indicato, fra i problemi che incidono di più sulla gestione della raccolta dei rifiuti e, quindi, sui costi, quello relativo al litorale che, soprattutto in estate, registra criticità per il considerevole aumento di abitanti: bene, si mettano in campo azioni per ripristinare le migliori condizioni di pulizia, decoro e legalità in quella zona e noi le appoggeremo con convinzione. Allo stesso tempo, siamo in attesa di conoscere i dettagli dell’annunciata riorganizzazione del servizio di raccolta, che potrebbe rappresentare, se gestita con la dovuta attenzione, l’occasione per abbattere realmente i costi della Tari”.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *