PONTECAGNANO FAIANO: PRESENTATO IL PROGETTO “MUOVI IL CORPO”

PONTECAGNANO FAIANO: PRESENTATO IL PROGETTO “MUOVI IL CORPO”

“Muovi il corpo” nella palestra polifunzionale “Kidsmachine”:

una grande rete a sostegno del progetto per alunni con disabilità

 

Grande interesse alla presentazione di “Muovi il corpo”, progetto motorio per gli alunni con disabilità che si svilupperà all’interno della palestra polifunzionale “Kidsmachine” presso la Scuola Secondaria di I Grado “Daniele Zoccola”.

All’iniziativa, realizzata dall’IC “Pontecagnano Sant’Antonio” in rete con gli istituti comprensivi “Amedeo Moscati” e “Trifone” di Montecorvino Rovella, sono intervenuti i Dirigenti scolastici Angelina Malangone, Sergio Di Martino e Lea Celano, il docente di Educazione fisica e Sostegno Mario Landi, il Sindaco Ernesto Sica e il Vice Sindaco del Comune di Montecorvino Rovella Marisa Stabile.

Per l’Amministrazione di Pontecagnano Faiano erano, inoltre, presenti l’Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosalba de Vivo, l’Assessore alle Politiche sociali Francesco Pastore, l’Assessore ai Lavori pubblici Mario Vivone, il Presidente della Seconda Commissione Consiliare Gianfranco Ferro.

Introduzione affidata alla professoressa Angelina Malangone che ha ripercorso le tappe della palestra polifunzionale dal 2007 “quando venne istituita in questo plesso, allora facente capo all’IC Moscati guidato dal Dirigente Vincenzo Bianchini, con i fondi della scuola, della Provincia e del Comune”. Fino ad arrivare ad oggi “con una struttura che, attraverso la formazione di docenti come Mario Landi, una concertazione sempre più ampia e il sostegno dell’Amministrazione, si conferma all’avanguardia e rappresenta un’opportunità estesa agli altri plessi e ai territori vicini”.

 Plauso per la straordinaria iniziativa da parte del Primo Cittadino Ernesto Sica che ha rimarcato “il ruolo essenziale delle rete tra scuole e istituzioni in questa Città” e lo sviluppo “di un patrimonio di infrastrutture e servizi che sono orgogliosamente al servizio di questa e di altre realtà”. “Il progetto ‘Muovi il corpo’ – ha concluso – rappresenta davvero un’altra bella pagina di un sistema scolastico come il nostro che si conferma eccellente grazie ad una grande squadra e una sinergia sempre più forte e proficua”.

Felicità e collaborazione espresse anche dal Vice Sindaco di Montecorvino Rovella Marisa Stabile che ha parlato “di una bellissima iniziativa incentrata sull’inclusione, sulle pari opportunità e sulla sussidiarietà con il Comune di Pontecagnano Faiano al quale ci lega la condivisione di tante esperienze come quella del Piano di Zona e, adesso, anche di questa progettualità per la quale ringraziamo tutti i partner”.

Il Dirigente Di Martino si è, dunque, soffermato “sul rafforzamento di una rete tra le scuole e l’istituzione Comune finalizzata ad accompagnare la crescita di alunni che saranno i cittadini del futuro” e ha testimoniato “un’attenzione intensa verso gli bambini con disabilità anche all’interno dell’Ic Moscati con l’acquisto di nuove attrezzature specifiche per la predisposizione di attività motorie che fungono anche da momento di socializzazione e arricchimento per tutti”.

“Il docente Mario Landi e tutto il team specializzato – ha detto il Dirigente Lea Celano – adesso devono aiutarci a realizzare il nostro sogno, quello di favorire uno sviluppo armonico completo a tutti i nostri alunni, giocando e divertendosi”. “Grazie di cuore – ha concluso – alla professoressa Malangone, che ha messo a disposizione questa struttura unica, promuovendo un progetto al quale aderiamo con passione e convinzione, a tutti i docenti per lo straordinario lavoro e grazie al nostro Comune per la vicinanza e il servizio di trasporto”.

 Descrizione del progetto affidata al docente Mario Landi che ha parlato “di un’idea resa ancora più straordinaria dall’inclusione di altri plessi e comuni”. “Insieme – ha evidenziato – ci divertiremo e cresceremo con l’aiuto fondamentale di tutti gli insegnanti di sostegno”.

“Muovi il corpo” tende al raggiungimento delle seguenti finalità: favorire il confronto, relazionandosi con gli altri e accettando la ricchezza della diversità; elaborare e rispettare regole comuni; realizzare un’immagine positiva di sé, ricercando un equilibrio affettivo ed emotivo; favorire l’acquisizione del proprio schema corporeo; acquisire, potenziare e sviluppare abilità motorie in forma polivalente e multifunzionale; attivare forme di prevenzione per la tutela della propria salute.

La programmazione proposta, a tal proposito, vuole rispondere in modo prioritario all’esigenza delle famiglie e degli alunni con abilità diverse presenti sul territorio di poter utilizzare un ambiente adeguatamente strutturato, dove sperimentare percorsi di apprendimento motorio e vivere esperienze aperte di integrazione, finalizzate alla conquista di una progressiva autonomia individuale organizzativa, esecutiva e relazionale attraverso una flessibile organizzazione di metodi, spazi, tempi e attività.

Le attività progettuali, coordinate dai docenti di sostegno e di educazione fisica, favoriranno la creazione di gruppi di lavoro misti, con alunni con disabilità e non, al fine di instaurare un clima di reciproca collaborazione e diffondere la cultura del gioco-sport.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *