PONTECAGNANO FAIANO: NUOVO PIANO PER LA SICUREZZA E BILANCIO OPERAZIONE IN LITORANEA

PONTECAGNANO FAIANO: NUOVO PIANO PER LA SICUREZZA E BILANCIO OPERAZIONE IN LITORANEA

Sicurezza, l’Amministrazione presenta il nuovo piano: al via i controlli notturni della Polizia Municipale

Blitz in via Magellano di caschi bianchi e carabinieri: sequestri, denunce, sgomberi e accertamenti in corso

 

Intensificazione dei controlli sul territorio e bilancio della recente operazione svolta in Litoranea.

Sono i temi della conferenza stampa di questa mattina a Palazzo di Città illustrati dal Sindaco Ernesto Sica, dall’Assessore alla Polizia Municipale Domenico Mutariello e dal Capitano Francesco Lancetta, Comandante del Corpo dei caschi bianchi.

“Sul fronte della sicurezza – ha dichiarato il Primo Cittadino – stiamo svolgendo un lavoro davvero incessante grazie all’impegno dell’Assessore Mutariello e dell’intera Amministrazione. Abbiamo rafforzato i controlli soprattutto nelle aree periferiche, consolidato la sinergia con le Forze dell’Ordine e gli organismi preposti, investito nel rafforzamento dell’organico di Polizia Municipale e nell’attivazione del sistema di videosorveglianza. Di assoluto rilievo le recenti operazioni condotte in alcune zone della fascia costiera che presentano importanti criticità. E’ doveroso, pertanto, ringraziare i nostri caschi bianchi guidati dal Capitano Francesco Lancetta, il maggiore Erich Fasolino, comandante della Compagnia carabinieri di Battipaglia, il maresciallo capo Vincenzo Concilio, comandante della stazione carabinieri di Pontecagnano Faiano, e tutti coloro che sono costantemente impegnati a tutela della legalità”.

Il Sindaco Sica ha, dunque, annunciato importanti novità. “Nonostante vincoli burocratici e patto di stabilità – ha detto ancora il Sindaco Sica – continueremo a investire nella sicurezza e, già a partire dalle prossime settimane, verranno avviate attività di monitoraggio serale e notturno, probabilmente fino alle 2, da parte della Polizia Municipale. Domani per la Notte Blu e nei giorni delle festività natalizie, inoltre, abbiamo predisposto controlli straordinari per assicurare serenità a tutti i cittadini”.

Passaggio finale da parte del Primo Cittadino anche sulle ronde. “Siamo consapevoli – ha spiegato – che la Città ha bisogno del contributo di tutti i cittadini, ma, allo stesso tempo, convinti che nessuno può sostituirsi allo Stato in quanto diventa rischioso per se stessi e per gli altri. L’organizzazione delle ronde, ovviamente, potrebbe assumere una connotazione particolare e, probabilmente, discutibile se nascondesse speculazioni di natura politica”.

“A seguito della preoccupante escalation degli episodi di microcriminalità nel nostro come in altri comuni limitrofi – ha, quindi, confermato l’Assessore Domenico Mutariello – abbiamo predisposto un rafforzamento delle attività e un nuovo piano per la sicurezza. Il tutto a testimonianza di un’attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale che, in questi anni, è stata sempre forte e convinta per garantire le migliori condizioni di vivibilità e tutela del nostro territorio. I risultati delle ultime settimane sono davvero positivi e in linea con gli obiettivi che ci siamo prefissati, in particolare quello di estendere il raggio di azione a tutto il territorio”.

Ad illustrare il bilancio dell’operazione svolta nella giornata di lunedì 18 dicembre dai Carabinieri e della Polizia Municipale, il Capitano Francesco Lancetta.

Le verifiche hanno interessato una delle zone più sensibili della Città, ovverosia Parco dei Salici in via Magellano, caratterizzata da una vasta presenza di nomadi, stranieri e senzatetto. I militari e i caschi bianchi, che hanno operato congiuntamente a dimostrazione di una sinergia finalizzata a garantire sicurezza anche attraverso il censimento di un’area scelta come dimora da sempre più persone che non hanno una residenza fissa, hanno notificato ordinanze di sgombero, da eseguirsi entro il 10 gennaio 2018, a quattro persone senza fissa dimora, per motivazioni di igiene e salute pubblica, e hanno recuperato, in un fondo aperto, nascosti all’interno di una sacca rinvenuta nei pressi di una siepe, materiale vario nei cui confronti sono in corso accertamenti volti ad individuarne la proprietà anche se, per assenza di elementi di riscontro oggettivi, sarà difficile stabilirne la provenienza. Sequestrati, complessivamente, cinque coltelli, sette telefoni cellulari di vecchia generazione, un iPod, due lettori Mp3, tre lettori dvd, otto navigatori satellitari, tre monitor, sei autoradio, una pistola a salve completa di 6 cartucce, un’autovettura e uno scoter privi di copertura assicurativa. Indagini anche sul furto di energia elettrica scoperto dagli operai durante i controlli tecnici. La Polizia Municipale, inoltre, convocherà i proprietari di alloggi e aree dove sono emerse irregolarità.

“Il rafforzamento delle attività della Polizia Municipale – ha confermato il Capitano Lancetta – viene espletato grazie al potenziamento del nostro organico predisposto dall’Amministrazione Comunale e attraverso una riorganizzazione complessiva del Corpo con l’istituzione di gruppi operativi impegnati in settori nevralgici. I controlli andranno avanti senza sosta, anche in orari serali e notturni, ed è doveroso ringraziare i miei agenti per l’eccezionale lavoro, l’Arma dei Carabinieri e tutte le Forze dell’Ordine per la proficua collaborazione”.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *