PONTECAGNANO FAIANO: L’AMMINISTRAZIONE ACCOGLIE LE ISTANZE DELLA CONFCOMMERCIO

PONTECAGNANO FAIANO: L’AMMINISTRAZIONE ACCOGLIE LE ISTANZE DELLA CONFCOMMERCIO

L’Amministrazione accoglie le istanze della Confcommercio: “Rafforzare concertazione su tributi e lotta alla contraffazione e all’abusivismo”

“La Confcommercio si conferma una grande forza responsabile, attiva e propositiva della Città di Pontecagnano Faiano. In tal senso, accogliendo favorevolmente le istanze finalizzate ad un percorso condiviso per una maggiore tutela del tessuto economico locale, intendiamo sicuramente rafforzare la concertazione che già abbiamo avviato da tempo con importanti riscontri”.

A ribadirlo sono il Sindaco Ernesto Sica e l’Assessore alle Attività produttive Francesco Pastore.

“In particolare – afferma l’Assessore Pastore – per quanto concerne la redazione del bilancio di previsione e la documentazione predisposta dall’Ente attraverso l’Assessore Maria Rosalba de Vivo e gli uffici preposti, posso assicurare che, di nuovo quest’anno, anche per la Tari non ci sarà alcun ritocco verso l’alto. Allo stesso tempo, come più volte rappresentato dal Primo Cittadino Ernesto Sica, è indispensabile un confronto tra il Comune e le forze associative, produttive e politiche del territorio per una programmazione finanziaria che approfondisca ogni aspetto del fabbisogno territoriale al fine di valutare e, dunque, definire complessivamente, una rimodulazione maggiormente sostenibile dei tributi. Pertanto, favoriremo una discussione attenta e ampia su tutte le istanze avanzate dalla Confcommercio in ambito di tributi. Stesso discorso – aggiunge l’Assessore Francesco Pastore – per il tema della contraffazione e dell’abusivismo commerciale. Ben consapevoli delle pesanti ripercussioni per le attività del territorio, con la collaborazione delle associazioni di categoria, rafforzeremo l’azione di monitoraggio e contrasto che già vede impegnata la Polizia Municipale, in particolare con i nuovi gruppi operativi, con l’obiettivo di garantire il pieno rispetto delle regole”.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *