PONTECAGNANO FAIANO: LA CARTA DEI SERVIZI E DELLA CITTADINANZA SOCIALE

PONTECAGNANO FAIANO: LA CARTA DEI SERVIZI E DELLA CITTADINANZA SOCIALE

sica3_AVenerdì 1 luglio 2016, alle ore 18.00, a Pontecagnano Faiano, presso il Museo Archeologico Nazionale “Etruschi di Frontiera” (via Lucania), si terrà la presentazione della Carta dei Servizi e della Cittadinanza Sociale dell’Ambito S4.

Sono invitati a partecipare i sindaci e gli assessori alle Politiche sociali, le componenti dell’Asl Salerno per l’integrazione socio-sanitaria, i distretti sanitari dell’Ambito Territoriale, le professionalità del sociale, i referenti dei servizi sociali, le forze sindacali, i soggetti del terzo settore accreditati all’erogazione dei servizi, le organizzazioni di volontariato, il mondo plurale dell’associazionismo, i cittadini.

L’occasione costituirà un momento di riflessione sulla costruzione del welfare locale, valorizzando l’apporto di tutti i protagonisti istituzionali e sociali impegnati, a vari e molteplici livelli, nella realizzazione del sistema integrato dei servizi sociali e socio-sanitari.

“La realizzazione del welfare locale è un tratto significativo, probabilmente quello fondamentale, del nuovo corso nella storia delle autonomie territoriali” dichiara Ernesto Sica, Sindaco del Comune di Pontecagnano Faiano, Presidente del Coordinamento Istituzionale dei Sindaci. L’Assessore alle Politiche Sociali del Comune capofila, Francesco Pastore, nel sottolineare il “valore della partecipazione dei cittadini sia in forma singola sia in forma associata”, afferma che “la Carta dei Servizi e della Cittadinanza Sociale rappresenta la costituzione civile del welfare di comunità”.

Soddisfazione per la redazione del testo è espressa dalla Coordinatrice dell’Ufficio di Piano, Giovanna Martucciello: “Si tratta di un testo agile, vivace, per favorire l’accesso dei cittadini all’ampia offerta del Piano Sociale di Zona. E’ la mappa dei nostri servizi ed anche la Carta dei valori che animano il nostro quotidiano impegno”. I lavori saranno coordinati da Aniello Landi, promotore dei percorsi di Concertazione Sociale.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *