PONTECAGNANO FAIANO: INCONTRO E READING CON MARAM AL-MASRI

PONTECAGNANO FAIANO: INCONTRO E READING CON MARAM AL-MASRI

La poetessa franco-siriana Maram al-Masri torna a Pontecagnano Faiano: martedì 13 dicembre incontro e reading al Museo Archeologico Nazionale

 

sica3_AMaram al-Masri torna a Pontecagnano Faiano. Il nuovo incontro e reading con la poetessa franco-siriana è in programma martedì 13 dicembre, alle ore 19, presso l’Auditorium del Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano.

“Una donna come me” è il titolo dell’iniziativa promossa dal Comune, su impulso del Sindaco Ernesto Sica e dell’Assessora alla Cultura Lucia Zoccoli, in collaborazione con il Museo “Gli Etruschi di Frontiera” e la Casa della Poesia.

L’evento, ad ingresso gratuito, vanta, inoltre, il patrocinio della Regione Campania, della Consulta regionale per la condizione della Donna, dell’Osservatorio interdipartimentale per gli Studi di Genere e le Pari Opportunità dell’Università degli Studi di Salerno, di Giffoni Experience, della Fondazione Alfonso Gatto, della Fondazione della Comunità Salernitana, dell’Associazione culturale Kukkugaie “Donne per la cultura”.

L’amore, il dolore delle donne, la tragedia del popolo siriano sono raccontati nei versi di Maram al-Masri che sarà nuovamente protagonista di un importante momento di partecipazione e condivisione.

Ad accompagnare la scrittrice il maestro Valerio Celentano con chitarra e tiorba.

“Dopo aver già apprezzato la bellezza della sua poesia – dichiara il Primo Cittadino Ernesto Sica – siamo davvero orgogliosi di ospitare nuovamente la scrittrice Maram al-Masri, eccellente voce del panorama culturale arabo e della poesia contemporanea che ci fa sentire più vicini al popolo siriano attraverso un confronto che testimonia, ancora una volta, la grande sensibilità della nostra terra verso chi vive condizioni drammatiche”.

 “Il ritorno della poetessa franco-siriana a Pontecagnano Faiano – conferma l’Assessora Lucia Zoccoli – rappresenta un nuovo e importante momento di sensibilizzazione contro la violenza, in particolare quella sulle donne, perché Maram è autentica interprete del dolore femminile. La sua presenza è, ugualmente, testimonianza di un impegno forte per ridurre le distanze tra la nostra Città, il nostro Paese e le sofferenze della Siria. In continuità con quanto già condiviso nell’incontro con le cugine Minou e Jacqueline Mirabal, da Pontecagnano Faiano, con il prezioso contributo di enti e associazioni che accompagnano la nostra azione, vogliamo rilanciare con forza un’unica voce e un percorso che si prefigge anche di sostenere ogni atto della Regione Campania a favore dei diritti delle donne”.

locandina-maram-al-masri

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *