PONTECAGNANO FAIANO: AVVISO UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

PONTECAGNANO FAIANO: AVVISO UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

Utilizzo gratuito temporaneo degli impianti sportivi comunali:

pubblicato l’avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni d’interesse

 

Pubblicato l’avviso pubblico finalizzato all’acquisizione di manifestazioni d’interesse per l’utilizzo gratuito temporaneo degli impianti sportivi comunali di via Toscana, via Palinuro (Parco Padre Pio) e via Montegrappa per la realizzazione di iniziative e manifestazioni sportive tra il primo giugno e il trenta settembre 2017.

Il provvedimento è stato predisposto dall’Amministrazione, su impulso del Sindaco Ernesto Sica e del Consigliere Comunale delegato allo Sport Giuseppe Malandrino, in esecuzione alla delibera di Giunta Municipale n. 71 del 5 maggio 2017 e della successiva determinazione del Responsabile del Servizio Sport n. 535 del 10 maggio 2017.

Possono presentare l’istanza, entro le ore 12 del 22 maggio, le associazioni sportive e altri organismi, in forma singola o associata, che facciano riferimento nel loro statuto alle attività sportive e/o motorie. I soggetti dovranno essere costituiti senza finalità di lucro e avere sede sociale nel Comune di Pontecagnano Faiano.

“Il nostro obiettivo – dichiara il Primo Cittadino Ernesto Sica – è favorire il coinvolgimento delle associazioni del territorio coniugando la promozione della pratica sportiva con la salvaguardia, la cura, la custodia e la pulizia degli impianti. E’ un modo per assicurare momenti di aggregazione anche attraverso una responsabilizzazione sull’utilizzo delle strutture e, quindi, sulla tutela del nostro patrimonio”.

“Vogliamo coinvolgere – ribadisce il Consigliere delegato Giuseppe Malandrino – quante più associazioni cittadine possibili che sono concretamente impegnate nelle attività sportive e motorie. In tal senso, abbiamo predisposto una procedura all’insegna della partecipazione, chiarezza e condivisione con la finalità esclusiva di recuperare e valorizzare i nostri impianti attraverso una programmazione in grado di garantire la promozione dello sport e l’accessibilità alla pratica da parte di tutti, in particolar modo i giovani”.

La procedura di assegnazione avverrà attraverso l’acquisizione delle istanze, l’istruttoria di ammissibilità e la predisposizione della programmazione delle manifestazioni.

In tal senso, nel caso in cui per un impianto sportivo sia stata ammessa una sola istanza, il soggetto interessato sarà invitato a presentare direttamente il proprio programma di eventi entro sette giorni, che potrà liberamente spaziare nel periodo indicato dall’avviso.

Nel caso in cui, invece, per un impianto sia stata ammessa più di un’istanza, tutti i soggetti interessati saranno invitati a presentare un programma di eventi concordato; trascorso il termine dei sette giorni, in caso di mancato accordo tra gli interessati ammessi, si procederà tramite pubblico sorteggio; secondo l’ordine di estrazione i vari soggetti ammessi sceglieranno, a turno, una settimana alla volta, nel periodo giugno-settembre 2017; saranno, quindi, invitati a presentare il rispettivo programma di eventi.

Si procederà, quindi, all’approvazione del calendario per ogni struttura con apposito provvedimento del Servizio Sport e al rilascio delle autorizzazioni previa presentazione delle polizze assicurative richieste.

Gli oneri di carattere generale a carico dell’assegnatario in uso temporaneo sono rappresentati dal funzionamento dell’impianto, l’organizzazione e conduzione delle attività con i propri associati ed eventuali collaborazioni volontarie, le polizze assicurative, eventuali spese contrattuali, acquisizioni delle autorizzazioni comunali ed extracomunali qualora le iniziative programmate lo richiedano.

Tra gli onori specifici, invece, figurano lo svolgimento di attività ludiche, sportive, ricreative e di intrattenimento secondo il calendario e la programmazione approvata; apertura, chiusura, custodia, pulizia e piccola manutenzione per il normale decoro e l’igienicità della struttura.

L’assegnatario, inoltre, sarà responsabile di qualsiasi danno causato dalla propria incuria, dagli utenti partecipanti alle attività, dal pubblico che assiste alle gare e a suo carico saranno tutte le opere relative al ripristino, rifacimento, riparazione, sostituzione o altro fermo restando la possibilità dell’Ente di revocare immediatamente l’autorizzazione.

Sono a carico del Comune, oltre all’assegnazione e concessione in uso gratuito nello stato di fatto in cui si trovano, i consumi di acqua, energia elettrica e gas necessari per il funzionamento della struttura; tutti gli oneri relativi ad eventuali interventi di manutenzione straordinaria delle strutture comprese attrezzature, impianti ed arredi, che si dovessero rendere indispensabili nel periodo specifico.

Le istanze di manifestazione di interesse, redatte secondo l’apposito modulo predisposto dal Servizio Sport e corredate dai documenti richiesti nell’apposito avviso pubblicato anche sul sito istituzionale dell’Ente, dovranno pervenire, quindi, al Protocollo generale dell’Ente entro le ore 12 del 22 maggio.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare l’Ufficio del Servizio Sport (Responsabile Architetto Giovanni Peduto) al numero 089.386950.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *