I GIARDINI PUBBLICI DI VIA RAFFAELLO SANZIO INTITOLATI ALLA CITTADINANZA UMANITARIA EUROPEA

I GIARDINI PUBBLICI DI VIA RAFFAELLO SANZIO INTITOLATI ALLA CITTADINANZA UMANITARIA EUROPEA

sica3Un messaggio di pace, inclusione sociale, solidarietà e sussidiarietà ai più bisognosi, da trasmettere alle generazioni future per una governance partecipata e consapevole.

Con tale obiettivo, questa mattina, l’Amministrazione comunale, su proposta dei Lions Club International, ha intitolato i Giardini Pubblici di via Raffaello Sanzio alla Cittadinanza Umanitaria Europea.

Ad aprire la cerimonia l’esecuzione degli inni degli Stati Uniti d’America, in onore della presidenza dei Lions, dell’Unione Europea e d’Italia.

Il Sindaco Ernesto Sica, dopo aver salutato le autorità presenti, ha manifestato “grande gioia per l’iniziativa promossa dai Lions e fatta propria dall’Ente quale espressione dei principi di pluralismo e solidarietà in accordo con quanto sostenuto dall’articolo 118 della Costituzione e come momento di crescita e coinvolgimento dei giovani”.

Spazio alla professoressa Emma Ferrante Milanese, Presidente Lions Club Salerno Principessa Sichelgaita promotrice della manifestazione, che ha ringraziato il Comune per la sensibilità mostrata e ha testimoniato “i valori e gli ideali del lionismo al servizio delle Comunità”.

A seguire, gli interventi delle rappresentanze scolastiche cittadine del Primo Circolo Didattico, dell’Istituto Comprensivo Sant’Antonio e dell’Istituto Comprensivo Amedeo Moscati. Gli alunni hanno posto l’attenzione dei presenti sull’Unione Europea e sull’importanza di un luogo civico simbolo di cittadinanza, partecipazione e inclusione. Le parole degli studenti sono state particolarmente apprezzate e rilanciate anche dal dottore Renato Rivieccio, Vice Governatore del Distretto 108YA, che ha evidenziato “l’impegno dei Lions per la coesione sociale e la trasmissione dei valori ai giovani”, e dall’onorevole Erminia Mazzoni per la quale “il coinvolgimento dei ragazzi alla cerimonia e le loro espressioni, soprattutto durante l’Inno d’Italia, sono davvero straordinari”.

Conclusioni affidate al professore Ermanno Bocchini (Past International Director – Rappresentante Lions al Consiglio d’Europa) ideatore, propugnatore ed estensore della Carta della Cittadinanza Umanitaria Europea che, nel ribadire i principi del documento, ha espresso la disponibilità “a far convogliare, tramite i canali istituzionali, un flusso costante di studenti stranieri a Pontecagnano Faiano per uno scambio culturale e la condivisione dei messaggi di cittadinanza attiva del lionismo anche attraverso l’organizzazione di un concerto che possa esaltare, a livello universale e con la musica, la fratellanza tra tutti i popoli”.

In un clima di grande e sentita emozione, dopo la benedizione da parte di Padre Pietro Cianfoni, è stata infine scoperta la targa di intitolazione.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *