FESTA DELLA LIBERAZIONE: PARTECIPAZIONE, RICORDO E RIFLESSIONE A FAIANO

FESTA DELLA LIBERAZIONE: PARTECIPAZIONE, RICORDO E RIFLESSIONE A FAIANO

sica3Partecipazione, ricordo e riflessione questa mattina a Faiano in occasione della cerimonia dedicata al 25 aprile, Festa della Liberazione.

L’iniziativa, organizzata dal Comune guidato dal Sindaco Ernesto Sica, dall’Associazione Nazionale Combattenti Guerra di Liberazione di Pontecagnano Faiano e dall’Associazione Combattenti Reduci e Simpatizzanti “A. Castelluccio” – Sez. di Faiano, si è svolta in via della Repubblica.

Ad aprire la cerimonia, l’Alzabandiera con l’esecuzione dell’Inno d’Italia da parte dell’orchestra dell’IC Moscati di Faiano accompagnata dagli alunni dei plessi cittadini IC Sant’Antonio, Primo Circolo e Scuola Media Picentia.

A seguire la deposizione della corona al Monumento ai Caduti della Liberazione.

Particolarmente apprezzati gli interventi degli alunni sul significato della giornata.

Ha poi preso la parola l’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Pastore che ha salutato le autorità civili, militari e religiose presenti e ha rivolto un sincero ringraziamento al cavaliere Vincenzo Marrazzo, al cavaliere Domenico Granozio e all’insegnante Anna Francese, referenti delle Associazioni che, insieme all’Amministrazione, hanno promosso la cerimonia.

L’Assessore Pastore ha ricordato “l’impegno di chi ha contribuito con la propria vita a creare istituzioni libere e democratiche in Italia e tutti i caduti per la Patria” e si è soffermato sulla comune volontà “di rendere più stabile e sicuro il consesso civile”. “Il monumento ai caduti – ha aggiunto – rappresenta la trasmissione della memoria alle nuove generazioni perché non ripetano gli errori del passato mentre è compito dell’Amministrazione difendere i valori della tradizione patria tramite la salvaguardia dell’identità culturale espressione della vita sociale della cittadinanza e onorare i nostri eroi morti per difendere i principi di pace, giustizia e legalità”. Immancabile il ricordo del concittadino finanziere Daniele Zoccola (alla cerimonia era presente la famiglia), dei carabinieri Claudio Pezzuto e Fortunato Arena e del colonnello Carmine Calò caduti durante l’adempimento del proprio dovere.

La cerimonia si è conclusa con l’esecuzione dell’Inno alla Gioia.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *