BILANCIO DI PREVISIONE E PROGRAMMA DELLE OPERE PUBBLICHE

BILANCIO DI PREVISIONE E PROGRAMMA DELLE OPERE PUBBLICHE

sica3Via libera dalla Giunta Municipale agli schemi del Bilancio di previsione 2016-2018 e del Programma triennale dei Lavori pubblici ed Elenco annuale delle opere pubbliche.

“E’ una programmazione – commenta il Sindaco Ernesto Sica – che, nonostante il ridimensionamento delle risorse a livello nazionale con gravi ripercussioni sugli enti locali, garantisce la salvaguardia e l’efficienza dei servizi comunali, incentiva la nuova pianificazione del fabbisogno di personale, aumenta i nostri investimenti per il territorio, razionalizza la spesa e stabilisce anche l’accantonamento di fondi a tutela di eventuali e sopravvenute esposizioni debitorie”.

Totalmente rispettato il patto di stabilità 2015 così come è previsto il pieno equilibrio dei nuovi vincoli di finanza pubblica.

Il piano economico dell’Ente stimola il rafforzamento della pianta organica con nuove unità da impiegare in settori strategici quali la sicurezza e la stessa area finanziaria.

Viene ribadito l’impegno per le attività di accertamento e recupero del gettito attraverso l’avvio delle procedure per l’espletamento della gara di esternalizzazione del servizio.

Restano invariate le tariffe Tari. Confermate anche le aliquote Imu e Tasi su immobili diversi dalle abitazioni principali, come previsto dalla Legge di stabilità che fissa il blocco degli aumenti, e pienamente recepite le esenzioni indicate.

Confermati, dunque, tutti i servizi comunali. Più efficienza, ma nessun aumento per la refezione e il trasporto scolastico. Per l’utilizzo degli impianti sportivi comunali resta in vigore il regolamento già approvato nei mesi scorsi che, rimodulando le tariffe, ribadisce le agevolazioni a favore dell’utenza per la pratica di ogni disciplina.

Di grande rilievo nella programmazione finanziaria è l’impulso agli investimenti con la previsione, per l’accensione di mutui nel triennio, di una spesa pari ad oltre 5 milioni di euro per la manutenzione di strade, marciapiedi, sistema fognario, edifici scolastici e strutture pubbliche.

“E’ un impulso determinante – afferma, in tal senso, l’Assessore ai Lavori pubblici Mario Vivonealla riqualificazione e alla sistemazione dell’intero territorio comunale. L’Amministrazione fa fronte ai limiti della spending review nazionale destinando risorse importanti alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Il nostro impegno si conferma massimo in ogni area del territorio. In primis stiamo adeguando gli atti alla nuova piattaforma appaltante. A tal proposito, espleteremo presto le procedure per la sistemazione di via Verdi, per la nuova viabilità al servizio del cimitero comunale e per il nuovo plesso scolastico di via Diaz. Ultimeremo i lavori in via Po e in via Sandro Pertini e daremo seguito alla riqualificazione già avviata a Faiano”.

“Grande attenzione – aggiunge l’Assessore Vivone – alla fascia costiera, alle aree di Picciola, Pagliarone, Casa Parrilli e a tutte le zone distanti dal centro cittadino con una serie di interventi finalizzati a garantire più sicurezza e migliori condizioni di decoro e vivibilità. Si concretizza anche l’iter per il project financing della pubblica illuminazione sul territorio. La programmazione, allo stesso tempo, conferma l’impegno per il completamento della strada alternativa alla SS18, che, con il secondo lotto, si congiungerà al nuovo sistemo viario in via Pompei, e ugualmente ribadisce gli interventi integrativi al cavalcavia di via Picentino di concerto con l’Anas. Il 2016 è un anno determinante per l’eliminazione dei passaggi a livello sul territorio comunale. Per Pagliarone, infatti, la consegna del nuovo sottopasso da parte di Rfi è prevista nelle prossime settimane, mentre nei mesi estivi dovrebbero essere ultimati i lavori per via Conforti. Nel 2017, infine, sarà pronto il sottopassaggio in via Colombo. Di primaria importanza sono anche i lavori di manutenzione straordinaria sugli immobili comunali di via Pertini grazie al finanziamento regionale di oltre un milione di euro. Siamo, inoltre, in attesa delle determinazioni da parte della Regione Campania per la procedura di finanziamento che darà il via libera al prosieguo dell’importante intervento di restauro e recupero funzionale dell’ex Convento di San Benedetto a Faiano in virtù di un ricorso e della successiva sospensiva del Tar”.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *